Spedizione internazionale

0

Viaggi con il diabete? Consigli pratici per la preparazione delle tue ferie estive

La maggior parte delle persone potrebbe pensare che i cambiamenti meteorologici e di temperatura non siano fattori particolarmente importanti quando si parla di diabete. Ciò che non sanno è che in effetti il caldo e il freddo alterano gli effetti di questa patologia. Se ti stai preparando per essere al meglio della forma, devi sapere come il clima reagisce con i sintomi del diabete. Ecco alcuni consigli su come prepararsi alla primavera, all’estate, e ai cambi meteorologici.

Caldo e Diabete
Quando la temperatura si alza la tua prima preoccupazione dovrebbe andare ai tuoi livelli di zucchero nel sangue. Si è scoperto che il clima caldo abbassa lo zucchero nel sangue, perciò per chi ama il sole, esso può avere un effetto benefico. Tuttavia, chi è in trattamento per abbassare i livelli di zucchero nel sangue dovrebbe stare attento all’ipoglicemia.

Diabete e disidratazione
Uno dei primi sintomi del diabete è ciò che viene chiamato polidipsia, o aumento della sete. Alti livelli di glucosio nelle cellule sanguigne non consentono ai reni di separare correttamente gli zuccheri dall’acqua. Ciò causa una serie di effetti collaterali che possono mettere a grande rischio la salute dell’individuo.

  1. Un aumento dei livelli di zucchero a causa della ridotta abilità del corpo di espellere il glucosio tramite le urine.
  2. La disidratazione scatena il rilascio di ormoni che normalmente inibiscono la produzione di insulina, mettendo così ulteriormente a rischio i livelli di zucchero.
  3. CAD: Chetoacidosi diabetica, un accumulo di chetoni (acidi grassi) nel flusso sanguigno che può portare a complicazioni gravi.

Disidratarsi non è solo più facile per chi è affetto da diabete, ma anche molto più pericoloso. Con l’arrivo della stagione calda, e dovendo necessariamente sudare, assicurati che la tua idratazione sia ai livelli massimi.

Esercizi all’aperto
Quando il clima diventa più mite, è piacevole passare del tempo crogiolandosi al sole e uscendo di casa. Detto questo, è importante essere consapevoli di come e dove si andrà ad essere attivi all’aperto. Se si esce per una camminata, per una nuotata o una corsetta, è necessario assicurarsi di avere sempre con sé qualcosa per idratarsi, del cibo e i farmaci necessari. Inoltre, non c’è nulla di male nel preferire un’area fresca al coperto come una palestra o una piscina per fare esercizio specialmente nei giorni più caldi.

Consigli di viaggio
Viaggiare ed esplorare nuove destinazioni non è solo molto divertente: può anche far bene alla salute. Provare nuove cucine può essere un modo eccezionale per diversificare la dieta e provare nuovi sapori. Tuttavia, viaggiare se si è affetti da una patologia richiede qualche riflessione e un po’ di preparazione. Ecco alcuni consigli su come restare in buona salute mentre si è lontani da casa.
Cosa mettere in valigia:

  1. Una lettera del tuo medico: se porti con te medicine o attrezzature speciali, tutto è più facile se hai un foglio del tuo medico che descriva la tua patologia. Durante i controlli di sicurezza o di immigrazione, gli addetti sanno che i diabetici hanno necessità speciali e seguiranno il relativo protocollo di sicurezza.
  2. Spuntini per l’ipoglicemia: quando viaggi puoi dover affrontare lunghi viaggi o ritardi imprevisti. In questi casi non puoi permetterti di fare scendere troppo il tuo livello di zuccheri nel sangue. Questo è particolarmente importante per chi assume insulina o altri farmaci che possono portare ad un basso livello di zuccheri nel sangue. Tieni a portata di mano qualche frutto, noci, o altri snack a basso contenuto di carboidrati per assicurarti di avere energie a sufficienza.
  3. Informazioni personali: oltre che una lettera del medico, è altrettanto importante tenere sottomano la tua assicurazione personale e le tue informazioni di contatto. Le persone possono imbattersi in situazioni inaspettate quando sono all’estero, perciò non lasciare che le diversità di lingua o cultura ti impediscano di ricevere un aiuto adeguato. Assicurati di avere sulla tua persona tutte le informazioni importanti, che possano essere capite nel paese che stai visitando.
  4. Glucometro: non dimenticare il tuo glucometro! Controllare il tuo livello di zuccheri è una necessità assoluta, anche in vacanza.

Il consiglio migliore che possiamo darti è di avere sempre con te CuraLin e di tenere alcune compresse nella tua borsa o nel tuo portafogli, così da averle sempre a portata di mano dopo i pasti. CuraLin si prenderà cura del tuo livello di zucchero, tenendolo bilanciato per tutta l’estate!

Questo è tutto per oggi. Il team di CuraLife ti augura un’estate fantastica, con tanto divertimento e un livello salutare di zuccheri nel sangue.
Hai consigli o domande relative al rapporto tra estate e diabete? Condividili con noi sulla nostra pagina Facebook!